Domenica, 20 Agosto 2017
Minipiscine idromassagio da esterno

Minipiscine idromassagio da esterno

Con l’arrivo della primavera e delle prime giornate di sole, si sente sempre di più l’esigenza di trascorrere più ore all’aria aperta e di beneficiare dei caldi raggi del sole.

Per chi ne ha la possibilità, potrebbe essere un’ottima idea decidere di installare uno dei tanti modelli di minipiscine idromassaggio da esterno. In questo modo, oltre a godersi i raggi del sole, si ha anche la possibilità di rilassarsi stando comodamente a casa propria.

Questo tipo di mini piscina, che non va assolutamente confuso con le vasche idromassaggio che si possono trovare nei bagni delle abitazioni, si possono trasformare in un vero e proprio toccasana per la salute di tutta la famiglia. In molti modelli, è anche presente un sistema per il nuoto contro corrente. Utile, per rinforzare i muscoli di tutto il corpo e incrementare la forma fisica di chi decide di allenarsi con costanza.



La loro posa è molto semplice, e in molti casi non richiede nessun intervento di muratura da parte di un’impresa edile. Infatti, l’azienda che vende questi complementi d’arredo è in grado di posizionare e allacciare all’impianto di approvvigionamento dell’acqua e della corrente elettrica la mini piscina da esterno che avete deciso di acquistare.

Anche il collegamento con l’impianto di scarico dell’acqua, è bene ricordare che queste minipiscine devono scaricare le acque in eccesso direttamente nel sistema fognario, può essere svolto dal personale che installa la mini piscina presso la vostra abitazione.

Gli elementi di una minipiscina

I modelli di minipiscina in vendita sul mercato sono molti, e spesso possono variare sia per ingombro che per materiali utilizzati per la costruzione. Tralasciando queste caratteristiche, ci sono degli elementi in comune che sono presenti in tutte le mini piscine.

- La scocca Detto anche impropriamente guscio, questa è la struttura che serve a dare la forma alla piscina e a contenere i cavi elettrici e idraulici necessari al suo funzionamento. L’esterno può essere a vista o coperto con una serie di pannelli di legno o di altro materiale. Se si sceglie di acquistare una minipiscina da incasso, la scocca viene posizionata all’interno di una struttura che è adibita al suo contenimento.

- La vasca È la zona dove gli utilizzatori si siedono a rilassarsi. Può avere la forma di una tradizionale piscina o avere al suo interno una serie di sedute per permettere alle persone di rilassarsi come nel proprio divano. Lo stampo della vasca, che comunemente è realizzato in vetroresina è composto da un solo pezzo. I bocchettoni per l’idromassaggio o il nuoto contro corrente sono predisposti in anticipo al momento della creazione dello stampo.

- Il rivestimento esterno Questo elemento non è presente nelle piscine da incasso, poiché ne sono sprovviste. I modelli definiti autoportanti, sono protette da un rivestimento esterno per proteggerle meglio dagli agenti atmosferici e dalle variazioni di temperatura. Senza questa protezione, le rigide temperature dell’inverno potrebbe provocare seri danni sia alle tubature che ai bocchettoni presenti all’interno della vasca.

- - L’impianto idraulico ed elettrico Questi due impianti, presenti in tutte le tipologie di mini piscine, sono due elementi necessari al suo funzionamento. Se uno è obbligatorio per rifornirla di acqua e successivamente per fare defluire l’acqua nello scarico fognario, l’altro è necessario per far funzionare le apparecchiature elettriche presenti.

Le minipiscine, oltre a essere corredate con sistemi per il nuoto contro corrente e l’idromassaggio in alcuni casi hanno anche un sistema per il riscaldamento dell’acqua. Nel caso sia presente nella configurazione che si decide di acquistare, è bene valutare il suo posizionamento per poter usufruire nel migliore dei modi della propria mini piscina anche nel periodo invernale. Se si decide di posarla nelle vicinanze della propria abitazione, per esempio in una veranda, si può pensare d’installare anche un sistema di pannelli per richiuderla in inverno e mantenere la temperatura della zona dove è presente più calda.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter.
Ricevi i nostri aggiornamenti mensili direttamente sulla tua e-mail.

Inquinamento e cause

La Mia Aria

Portale gratuito di informazione sull'ambiente, l'ecologia e il benessere


Riproduzione dei testi, anche parziale, tassativamente vietata.
Sito soggetto a controllo antiplagio DMCA e CopyScape


×
Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull’uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie.
Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie policy