Martedì, 16 Aprile 2024
L'inquinamento atmosferico, fattore di rischio per l'insorgere degli ictus

L'inquinamento atmosferico, fattore di rischio per l'insorgere degli ictus

Secondo un nuovo studio, l’inquinamento atmosferico, così come l’inquinamento ambientale e quello indoor, è emerso come uno dei principali fattori di rischio per l’insorgere degli ictus. Circa un terzo dei casi di ictus nel 2013, sembra che siano stati provocati da queste cause.

I risultati, di un’analisi delle tendenze globali dei fattori di rischio per gli ictus tra il 1990 e il 2013, hanno mostrato che in tutto il mondo oltre il 90% dei casi di ictus sono legati a fattori di rischio modificabili. Il fumo, la cattiva alimentazione e la scarsa attività fisica sono sicuramente i fattori che maggiormente incidono nell’insorgere di un ictus. Gli autori, stimano che il controllo di questi fattori di rischio, potrebbe prevenire circa tre quarti dei casi di ictus.

Lo studio è il primo ad analizzare i fattori di rischio per l’ictus a livello globale in maniera così dettagliata; per nazione e quindi regione. I ricercatori hanno utilizzato i dati forniti da Global Burden of Disease Study per stimare il carico dei casi di ictus, e quindi associarli a 17 fattori di rischio conosciuti in 188 paesi.

Ogni anno, circa 15 milioni di persone nel mondo soffrono di ictus – di questi, quasi sei milioni muoiono e cinque milioni hanno una disabilità permanente. Queste disabilità, possono includere perdita di vista e/o della parola e stati confusionali.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter.
Ricevi i nostri aggiornamenti mensili direttamente sulla tua e-mail.

Inquinamento e cause

La Mia Aria

Portale gratuito di informazione sull'ambiente, l'ecologia e il benessere


Riproduzione dei testi, anche parziale, tassativamente vietata.
Sito soggetto a controllo antiplagio DMCA e CopyScape


×
Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull’uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie.
Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie policy