Martedì, 16 Aprile 2024
La Via Lattea in tutto il suo splendore

Inquinamento luminoso, scompare la Via Lattea dai cieli italiani

L’innalzamento del livello dell’inquinamento luminoso in Italia, non permette agli appassionati di astronomia di osservare la bellezza della Via Lattea.

Secondo una ricerca pubblicata sull’Atlante Mondiale dell’inquinamento luminoso, rilasciato dalla rivista americana Science Advances, il livello dell’inquinamento luminoso è ai massimi livelli. Fabio Falchi, uno degli studiosi coinvolti nel redigere questa ricerca si è detto preoccupato di questo “primato”.

Iniziare a ridurre l’illuminazione artificiale notturna, è l’unica soluzione possibile per ridurre la portata di questo inquinamento. In seconda causa, si avrebbe anche un buon risparmio di energia elettrica.

Nella classifica redatta da Science Advances, l’Italia è al primo posto nelle nazioni appartenenti al G20. Confrontando i dati, emerge che in tutto il mondo solo la Corea del Sud ci supera. Per contro parte, Spagna, Austria, Svezia, Norvegia e Scozia sono le nazioni con il minor inquinamento luminoso in Europa.

I risultati della ricerca, sono stati inviati anche al governo italiano per prendere visione di questa preoccupante situazione.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter.
Ricevi i nostri aggiornamenti mensili direttamente sulla tua e-mail.

Inquinamento e cause

La Mia Aria

Portale gratuito di informazione sull'ambiente, l'ecologia e il benessere


Riproduzione dei testi, anche parziale, tassativamente vietata.
Sito soggetto a controllo antiplagio DMCA e CopyScape


×
Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull’uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie.
Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie policy