Martedì, 16 Aprile 2024
Mary Polak, Kate Brow, Jay Inslee e Jerry Brown durante il tavolo di lavoro sull’energia rinnovabile.

Ridurre l'inquinamento, un tavolo di lavoro ottimista

I rappresentati del Regno Unito, del Canada e degli Stati Uniti d’America si sono ritrovati in un tavolo di lavoro per rafforzare il loro impegno nell’utilizzo delle energie rinnovabili.

Le nazioni di tutto il mondo, si stanno impegnando a ridurre la cause che stanno portando al cambiamento climatico il nostro pianeta. Senza un reale impegno economico e istituzionale sul fronte delle energie rinnovabili, questa causa non potrà sicuramente terminarsi nel migliore dei modi. La strada presa sembra dare dei piccoli segnali positivi, ma non è ancora il momento di cantare vittoria.

Questo, è il messaggio che i ministri hanno voluto lasciare al termine del tavolo di lavoro, svoltosi a San Francisco. Le nazioni che producono le maggiori emissioni di monossido di carbonio, si stanno preparano a utilizzare energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili per ogni utilizzo istituzionale.

L’incontro, ha evidenziato una serie di progressi che sono avvenuti negli ultimi mesi. La riduzione del costo, delle apparecchiature per sviluppare energia da fonti rinnovabili come quella solare ed eolica sono degli ottimi traguardi. Ma non sono ancora abbastanza, se si vuole vedere un netto e considerevole cambiamento.

A Parigi lo scorso dicembre, dopo tutto, i paesi si erano impegnati per ridurre le emissioni di carbonio e quindi di conseguenza l'inquinamento aria. Questo impegno, dovrebbe portare in poco tempo a ridurre il riscaldamento globale di 2 gradi centigradi. Non sarà facile, visto il notevole aumento dei gas serra nell’atmosfera, la crescita della popolazione umana e dello sviluppo economico che incrementerà il consumo di energia elettrica di ogni persona in tutto il mondo.

Lo studio ha trovato solo un’associazione tra combustibili e malattie cardiache Al momento, non è possibile asserire un rapporto di causa-effetto tra le sostanze combustibili e le persone morte per malattie cardiache.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter.
Ricevi i nostri aggiornamenti mensili direttamente sulla tua e-mail.

Inquinamento e cause

La Mia Aria

Portale gratuito di informazione sull'ambiente, l'ecologia e il benessere


Riproduzione dei testi, anche parziale, tassativamente vietata.
Sito soggetto a controllo antiplagio DMCA e CopyScape


×
Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull’uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie.
Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie policy