Lunedì, 24 Giugno 2024
Il cantiere dove viene assemblata l'installazione floating piers

La rinascita del Lago d’Iseo: floating piers, un evento da non perdere.

Il lago d’Iseo, dolce e tranquilla località turistica, ospiterà da oggi fino al 3 luglio uno degli eventi internazionali più importanti del 2016: “The Floating Piers”.
Inserito dalla Lonely Planet tra i 10 appuntamenti da non perdere quest’anno, il ponte galleggiante ideato dall’artista bulgaro Christo permetterà di camminare sulle acque da Sulzano a Monte Isola per 15 giorni.
Una passeggiata lunga 4,5 chilometri, formata da pontili galleggianti in polietilene ad alta densità e rivestiti da 70 mila metri quadrati di tessuto colorato, ancorati a blocchi di cemento posti sul fondale.

Completamente gratuita, accessibile 24 ore su 24, maltempo permettendo, l’installazione di Christo dà forma ad un sogno quasi divino, camminare sulle acque, sentendo il movimento delle onde sotto i piedi.

250 mila turisti previsti, alberghi al completo, ristoranti prenotati e collegamenti via treno e traghetto potenziati grazie ad un evento che scriverà una pagina della storia non solo del Lago d’Iseo, ma anche dell’arte contemporanea.

Dal progetto all’evento

Il visionario artista aveva già provato due volte a realizzare questo progetto, ma dove nazioni come Giappone e Argentina si sono tirate indietro, un piccolo gruppo di paesi bresciani ha risposto con coraggio ed entusiasmo, dimostrando come la capacità di fare e la voglia di sognare siano ancora forti nel nostro Paese. “The Floating Piers” ha richiesto l’impegno di moltissime maestranze, dalla realizzazione delle passerelle al posizionamento dei sistemi di ancoraggio subacquei, centinaia di persone hanno collaborato per creare questa opera d’arte.

Tra le imprese che hanno partecipato alla realizzazione del ponte galleggiante abbiamo incontrato Noleggio Service, azienda specializzata nel noleggio e nell’installazione di strutture per eventi.

Siamo stati presenti fin da febbraio , abbiamo cantierizzato il quartier generale dove venivano approntati i tronconi del ponte e dove si preparavano i subacquei” Claudio Banni, titolare di Noleggio Service, ripercorre le tappe di questa avventura “Abbiamo anche coperto l’area svago per gli operai, le chiatte galleggianti lungo il ponte e, per ultima cosa, la struttura che ospiterà i giornalisti”.

Un fermento che ha contagiato anche tutte le attività della zona, “quasi tutti i ristoranti e i locali fronte lago ci hanno chiesto di allestire degli spazi all’aperto per accogliere i turisti e i visitatori”.

Com’è stato lavorare con un artista di fama internazionale? “Christo è una persona particolare, con un grandissimo senso dell’etica e un profondo rispetto dell’ambiente. Ha un’attenzione quasi maniacale per le regole e per la sicurezza. È sempre stato molto attento alle esigenze ed al benessere delle persone che hanno lavorato all’opera, molti, infatti, erano qui con le loro famiglie.”

Le strutture di Noleggio Service saranno impiegate anche durante lo smantellamento del ponte galleggiante. Dopo il 3 luglio, infatti, l’opera sarà smontata e riciclata, il panorama del lago d’Iseo ritornerà al suo stato naturale e, come annunciato dall’artista, il Floating Piers rimarrà solo un ricordo nei cuori di coloro che l’hanno visitato.

Il regolamento del Floating Piers

Nessun biglietto nè orario, l’accesso al ponte galleggiante sarà libero per tutta la durata dell’evento. Sarà possibile percorrerlo interamente o in parte, sdraiarsi a prendere il sole o buttarsi per fare un bagno rinfrescante, tuttavia bisognerà attendersi a norme per la sicurezza e la tutela dell’opera. Vietati tacchi e tacchetti (l’artista consiglia di andare a piedi nudi), vietatissimi biciclette, anche condotte a mano, skateboard e pattini.
Nessun tipo di imbarcazione, inoltre, potrà avvicinarsi o, tanto meno, attraccare al ponte.

Non perdetevi l’occasione di partecipare ad un evento unico ed irripetibile, il Floating Piers sarà aperto solo 15 giorni prima di sparire per sempre.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter.
Ricevi i nostri aggiornamenti mensili direttamente sulla tua e-mail.

Inquinamento e cause

La Mia Aria

Portale gratuito di informazione sull'ambiente, l'ecologia e il benessere


Riproduzione dei testi, anche parziale, tassativamente vietata.
Sito soggetto a controllo antiplagio DMCA e CopyScape


×
Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull’uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie.
Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie policy